facebookIn America e non solo è stato coniato il termine di “oversharenting ”da “ overshare“  e “parenting“, proprio per indicare la tendenza dei genitori di condividere online la vita dei loro bimbi, spesso in modo inappropriato e, spesso quando questi ancora non sono nati. I social network per alcune mamme  sono uno svago, un divertimento, uno strumento di condivisione delle gioie e difficoltà della fase della gravidanza ma anche della maternità; per altre ancora i blog hanno aperto le opportunità di scambio per creare e reinventarsi nuove attività lavorative.

Secondo alcune ricerche la maternità e dipendenza dai social network potrebbero avere a che fare con il narcisismo che potremmo definire una categoria  sociale del nostro quotidiano non più solo una struttura patologica di personalità come un tempo.

In tal senso, i narcisisti on line, come nella vita reale , avrebbero relazioni più numerose ma meno intime e una tendenza a pubblicare foto personali glamour quasi di  “auto promozione” della loro bellezza e fisicità rispetto a foto istantanee.

Chi legge, in quale categoria di genitore si ritrova?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>